venerdì 22 settembre 2017

"Lariva", Alessandro Cenedese, 2017


Copertina de "Lariva", Alessandro Cenedese, 2017
Copertina de "Lariva", Alessandro Cenedese, 2017
La prossima settimana, esattamente il 29 settembre, data che a molti italiani diversamente giovani fa subito venire in mente "Seduto in quel caffè/Io non pensavo a te" e a me anche la data di nascita di Berlusconi, ma solo perché io festeggio il mio compleanno un giorno prima e questo mi ha spinto a riflettere sulla già nota vacuità dell'astrologia, dicevo il 29 settembre esce il nuovo disco di Alessandro Cenedese dal titolo "Lariva".

Uno scrive "alessandro cenedese", e ti immagini i potenziali lettori di questo post a domandarsi chi sia questa persona, questo autore, questo cantante.

E continui a sentire queste persone a chiedersi se vale la pena divertirsi con qualche video di intrattenimento o se concedermi qualche minuto di lettura per invitarvi all'ascolto e quindi alla conoscenza di questo autore che io ho seguito dall'inizio dei suoi trascorsi musicali, svoltisi quasi tutti dagli inizi di questo decennio.



"Lariva" è un cd di canzoni pop in italiano che, al primo ascolto, l'ho risuonato di seguito due volte :), rimanendo, al termine, con quella "famina" tipica del goloso che non ne ha avuto abbastanza.

E' un cd che piace a chi ama Lucio Battisti, il plastic soul dei Beatles, il pop soul dell'Atlantic, della Motown dei tempi di Spector, gli approcci di autori come Lenny Kravitz che negli anni '90 hanno rispolverato gli stilemi stilistici di 20/30 anni prima, comprese le tecniche di registrazione analogica, affermando un'estetica del low fi "professionale".


Alessandro Cenedese
Alessandro Cenedese
Tutto questo e altro ancora si sente in questo disco/cd "Lariva" di Alessandro Cenedese.

Alessandro ha una vena creativa e un gesto al montaggio delle parti della canzone che mi ricorda molto Cremonini, Cesare Cremonini.

Come Cesare Cremonini vuole e sa piacere al pubblico che lo segue perché ama lo spettacolo, lo stesso io avverto in Alessandro Cenedese a cui va riconosciuta l'abilità di sapere scrivere testi che "dicono", ma sanno anche "suonare", risultando funzionali al climax metrico/ritmico della canzone.

Come avrete capito, non vi ho detto nulla del cd, nè di dove sia Alessandro, nè del suo curriculum, tutta roba da ufficio stampa che a voi interessa relativamente.

Web Radio "Stereobus"
Web Radio "Stereobus"
Il 29 settembre state sintonizzati con questo blog e/o con la pagina Facebook della mia web radio "Stereobus" dove certamente questo disco verrà fatto girare e commentato.

A presto

Mauro Boccuni